NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

S.Messa di Pasqua a Codroipo

Archiviato il concerto di ieri sera a Ciconicco in occasione della 40° Sacra Rappresentazione, il nostro coro è di nuovo all'opera!

pasqua8Cogliamo l'occasione per ringraziare l'organizzazione di "Un grup di amîs", oltre che per l'ospitalità, anche per aver subito trovato una location alternativa al nostro concerto una volta appurato che il maltempo non avrebbe permesso lo svolgimento dell'evento all'aperto (vi invitiamo a partecipare alla replica, sabato 7 aprile).

Di nuovo attivi dunque, siccome allieteremo con le nostre note la S.Messa pasquale delle 11.30 presso il duomo "S.Maria Maggiore" di Codroipo domattina 1 Aprile.

Il nostro repertorio per l'occasione sarà composto dai brani:

  • Cantate Domino (Haendel)
  • Kyrie: dalla Missa pro Europa
  • Gloria Taizè
  • Alleluia: Inneggiate al Signore
  • Ecce Panis (Perosi)
  • Sanctus: Peuples de la terre
  • Agnus Dei: dalla Missa pro Europa
  • L’Acqua Viva (Frisina)
  • Regina Coeli (Aichinger)

Alla direzione sempre il M° Erica Zanin.

Tanti auguri di buona Pasqua a tutti!

Concerto introduttivo alla XL Via Crucis a Ciconicco

180330 ViaCrucisContinua la nostra collaborazione con l'associazione "Un Grup di Amis" di Ciconicco alla Sacra Rappresentazione, che quest'anno giunge alla quarantesima edizione.

Se l'anno scorso siamo stati parte integrante dello spettacolo, con le nostre musiche ad accompagnare le varie scene, quest'anno il nostro ruolo sarà di "accoglienza".
Il nostro concerto infatti saluterà gli ospiti prima dell'inizio ufficiale della serata.
Aiuteremo dunque il pubblico a concentrarsi ed entrare nello spirito degli eventi che verranno poi rappresentati sulla collina sovrastante.

Il programma che presenteremo sarà il seguente:

  • Stava a Piè della Croce
  • O Haupt Voll Blunt
  • The Crown of Roses
  • La Sacra Spina
  • Poor Wayfaring Stranger
  • Sometimes I Feel
  • Crucifixion
  • Deep River

Come sempre saremo diretti dalla M° Erica Zanin.
Ad accompagnarci alla tromba: Lorenzo Forte.

La 40° Sacra Rappresentazione si terrà venerdì 30 marzo.
Il nostro concerto inizierà alle 20.15.

In caso di maltempo, la Sacra Rappresentazione sarà rinviata alla settimana successiva mentre il concerto si terrà ugualmente venerdì 30 marzo, presso la sala de "Il Gelso", a Ciconicco in via San Niccolò 33, alle 20.30.

Benvenuto Dylan!

180222 DylanBenvenutoUn nuovo piccolo corista fra di noi!

E' nato ieri sera alle 20.20 Dylan, dalla nostra contralto Federica, e con i suoi 3.6 Kg già dimostra un certo tenore! Ma i bassi non disperano ancora.

Congratulazioni alla mamma e al papà Riccardo!!

Doppia coppia in quel di Nespoledo!

180120 FestaNespoledoQuesto fine settimana .. premio doppio per il nostro coro J.C., che potrà esibirsi per ben due volte a distanza di poche ore a Nespoledo, su invito del locale coro Nuove Voci.

Nell'ambito della Festa di Sant'Antonio, che porta tutto il paese a festeggiare in strada, avremo l'opportunità di partecipare sabato sera al 16° concerto di Sant'Antonio e accompagnare la Santa Messa al mattino della domenica.

Ecco dunque i repertori che presenteremo nelle due occasioni, sempre diretti dalla nostra direttrice, M° Erica Zanin:

Sabato 20 gennaio, ore 20.45 presso la Chiesa parrocchiale di San Martino vescovo a Nespoledo:

  • Pastime with good company (Enrico VIII, arr. W. Swingle)
  • Putta nera (dal libro dei balli di G. Mainerio)
  • Poor wayfaring stranger (folk americano)
  • Tsur mischelo (popolare ebraico)
  • Lammaa Badaa Yatathannaa (tradizionale arabo)
  • Il est bel et bon (P. Passereau)
  • Personent hodie (dalle Piae Cantiones, arr. J. Rutter)

Saremo accompagnati dal violino del M° Carlo Zorzini e dalle percussioni del M° Alessandro Piputto.
Al concerto potrete ascoltare questi altri cori:

  • Coro Nuove Voci di Nespoledo
  • Cantoria "San Martino" di Nespoledo
  • Coro Femminile "Notis tal Timp" di Zompicchia

 

Domenica 21 gennaio, ore 10.30, presso Chiesa campestre di Sant'Antonio abate:

Leggi tutto: Doppia coppia in quel di Nespoledo!

Si riparte!

i-want-you-need-to"Un corista non è mai in ritardo. Nè in anticipo. Arriva precisamente quando intende farlo.."

Dopo aver tristemente riposto le lucine natalizie in soffitta, saremo lì ad aspettarti, chiunque tu sia, se avrai voglia di far sentire la tua voce ed entrare a far parte di una strepitosa compagnia dell'anell..dello spartito!

Quando?? Ma già MARTEDI 9 GENNAIO, dalle 19.30 in poi! 

La sede (nell'ex scuola elementare di Plasencis, in via Aquileia n. 20) sarà aperta a tutte le voci nuove che volessero imbarcarsi con noi in questa avventura.

Per qualsiasi info, contattaci sulla nostra pagina Facebook o direttamente alla nostra e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ecce Dominus Veniet: Due Eventi!

1712 EcceDominus 350Sabato 23 dicembre ore 20:45 a Codroipo e venerdì 29 dicembre a Villaorba di Basiliano

“Ecce Dominus Veniet”:
la prima e unica reinterpretazione in chiave moderna
della musica contenuta nell’antichissimo MS. 4 “Mattutinale Aquileiese” guarneriano
a cura del coro J.C. di Plasencis
con il sostegno dei Comuni di Basiliano, Codroipo, Mereto di Tomba e di BCC Basiliano
Ingresso libero

“Far risuonare ancora la voce di un manoscritto vergato più di mille anni fa è molto di più di una operazione culturale: restituisce infatti tutto lo stupore e la meraviglia che le antiche pergamene sanno preservare nell’ombra degli scaffali. Ci regala l’opportunità di trasformarne il loro fruscìo in voce. Una voce che da dieci secoli nessuno ha più riascoltato.” Con queste parole il professor Angelo Floramo, storico e consulente scientifico della Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli, introduce il lavoro che ha portato alla nascita dell’opera “Ecce Dominus Veniet”: un lavoro cominciato tempo fa, su suggerimento dello stesso professore e fortemente voluto dal coro J. C. di Plasencis e che ridà suono alle antiche e complesse parti musicali di un manoscritto tutt’oggi conservato fra gli scaffali della Guarneriana.

Dopo il grande successo della prima presentata il 18 dicembre dell’anno scorso nel duomo di San Daniele del Friuli, il coro J.C. di Plasencis propone in un doppio appuntamento una versione ancora più suggestiva dell’Ecce Dominus Veniet, la composizione in tre movimenti per coro, soprano solista, sax contralto, pianoforte e percussioni dedicata al tema dell’attesa del Natale e che porta la firma del maestro Francesco Zorzini.
Ispirata all’ultramillenario manoscritto guarneriano numero 4 di antifone aquileiensi, l’opera è un’importante operazione culturale nata con l’intento di riproporre al pubblico di oggi l’eterea bellezza della musica contenuta nell’antico codice. Un processo creativo lungo oltre un anno, frutto della collaborazione tra il professor Floramo e il coro J. C. di Plasencis che, dopo aver raccolto la sfida di ridare voce al codice, ha commissionato al compositore il lavoro di trasposizione e arrangiamento in chiave moderna.

L’Ecce Dominus Veniet nasce infatti dallo sviluppo tematico di tre frammenti melodici del manoscritto guarneriano numero 4. Noto agli studiosi di tutto il mondo, il MS. 4 è uno degli esemplari più rari e antichi della liturgia patriarchina della chiesa madre d’Aquileia. Giunse nell’abbazia di Moggio Udinese nel 1117, portato dai monaci di San Gallo (Svizzera) assieme ad altri importanti corredi. Le sue prime antifone sono dedicate alla settimana dell’Avvento e dunque all’attesa del Natale, che i monaci trascorrevano in canto e preghiera secondo la rigida prescrizione della “Regula” di Benedetto. Il manoscritto è infatti testimone dell’arte del canto aquileiese. Le parole e i suoni contenuti dischiudono la sorpresa della prima notazione musicale che l’occidente medievale conobbe, quella che gli specialisti chiamano neumatica in campo aperto: si tratta di piccoli segni - poco più di linee, punti, accenti - che posti sulle parole indicavano al maestro come si dovesse modulare la voce.

Da quelle pagine, grazie all’interessamento del professor Floramo, è quindi nata la trasposizione dei segni in musica, che è culminata in una trascrizione con contaminazioni jazz capace di fondere l’antico con il contemporaneo. Come commenta il maestro Francesco Zorzini: “Il lavoro è un omaggio affascinato alla bellezza e raffinatezza del mondo musicale antico e coniuga la monodia medioevale con ritmi e sonorità del presente, nella convinzione che, pur nella sua difficile decifrazione, il manoscritto possa essere ancora vicino alla nostra contemporaneità, possa parlarci e commuoverci”.

Per le repliche previste sabato 23 dicembre a Codroipo e venerdì 29 dicembre a Villorba di Basiliano, diverse sono le novità. A cominciare dall’ampliamento dell’opera stessa, che raccoglie altro materiale proveniente dal medesimo codice, insieme all’intervento di una voce recitante che dialogherà con il coro – il cui testo è curato dal dott. Angelo Floramo – e che renderà l’esperienza ancora più coinvolgente. Per finire, una compagine di voci più ampia: oltre al coro J. C. di Plasencis, ci sarà il gruppo vocale Singinchoir, diretto dal M° Alessandro Rizzi.
Ad accompagnare i cori ci saranno proprio il maestro e compositore Francesco Zorzini al pianoforte, Margherita Crisetig al sax contralto e Alessandro Piputto alle percussioni, mentre la voce recitante sarà quella di Federico Scridel.
La direzione artistica e del concerto è del M° Erica Zanin.

Appuntamenti quindi fissati per sabato 23 dicembre alle 20.45 a Codroipo - duomo di Santa Maria Maggiore a Codroipo - e venerdì 29 dicembre alle 20.45 a Villaorba di Basiliano - chiesa di San Tommaso.
Le rappresentazioni sono patrocinate dai comuni di Basiliano, Codroipo e Mereto di Tomba e sostenute dalla BCC di Basiliano.

 

Biografie e Locandina

(a seguire)

Leggi tutto: Ecce Dominus Veniet: Due Eventi!

Concerto per Sentieri di Musica e Culture

171215 PMMSerataMusicaCulture 350Il nostro coro parteciperà alla serata conclusiva del progetto "Sentieri di Musica e Culture", organizzato dall'associazione "Praticamentemusica" di Udine, che si occupa dell'insegnamento della musica ai bambini e non solo.

Dopo una serie di lezioni e corsi indirizzati alla scoperta di nuovi "mondi di musica" così da scoprire una comunità interculturale, anche noi ci presteremo per concludere questa splendida iniziativa con il nostro concerto, che sarà dedicato alla scoperta di modi diversi di fare musica negli angoli del nostro pianeta. Si tratterà di una serata dedicata al racconto del progetto, con musica, danza e proiezione dell'intero percorso dedicato ai bambini.

Il programma che proporremo diretti dalla M° Erica Zanin, alternandoci con i musicisti, sarà:

  • Cordero de Dios dalla Misa Criolla, di Ariel Ramírez
  • Los Reyes Magos da Navidad Nuestra, di Ariel Ramirez
  • Lammaa Badaa Yatathannaa, trazionale arabo-andaluso
  • Tsur Mischelo, preghiera ebraica
  • Waktu Potong Padi, canto folk indonesiano
  • Dry your tears, Afrika! dal film Amistad, di Bernard Dadie - John Williams
  • Nadal, di Lelo Cjanton - Davide Liani
  • Ai Preat la Biele Stele, canto popolare friulano
  • Ederlezi, canto popolare tzigano balcanico (Strumentale)
  • Kettos villamos - Tram n.2 (Strumentale)
  • 5 danze, di Gianantonio Rossi (Strumentale)

I musicisti saranno Alessandro Piputto alle percussioni, Margherita Crisetig al sassofono, Davide Tomasetig al piano e Carlo  Zorzini al violino.

Alla serata musicale parteciperà anche il gruppo Balletto Folcloristico di Pasian di Prato e ci si avvarrà della collaborazione dell'associazione “Camino Controcorrente” di Camino al Tagliamento.
Il progetto, finanziato dalla Regione Friuli-Venezia Giulia, si è svolto in collaborazione con i partner Comune di Pasian di Prato, Circolo mediatori culturali Acli, Auser di Udine, Banda "Città di Gemona", Coro J.C. di Plasencis, Balletto Folcloristico di Pasian di Prato, la Filarmonica Colloredo di Prato e gode del patrocinio del Comune di Udine e del Conservatorio "Jacopo Tomadini" di Udine.

Il concerto si terrà venerdì 15 dicembre, alle 20.45 presso l'Auditorium Venier di Pasian di Prato.
Ingresso gratuito!